Ernie sono aperture nella parete muscolare dell’addome, che rendono gli organi che si trovano all’interno di questo, è descoloquen della vostra posizione e fare apparire la formazione di grumi, di solito non sono fastidiosi sintomi, tuttavia, se si dispone di un sacco di fastidio addominale può essere un segno che c’è qualcosa di più grave, che è il motivo per cui oggi vi daremo tutte le informazioni su questi problemi, e si può identificare se si dispone di un ernia o non.

Indice()
Quali sono le ernie?
In quali aree del corpo compaiono le ernie?
Principali cause di ernie
Quanti tipi di ernie ci sono?
Qual è il trattamento raccomandato per le ernie?
Quali sono le ernie?
Ernie sono difetti nella parete muscolare, vale a dire che è un buco che si forma il muscolo addominale, è a sua volta appare quando una porzione dell’intestino ha una lesione nella parete addominale e porta di conseguenza che una sorta di borsa o un nodulo sotto la pelle si forma dove detto ernia.

In quali aree del corpo compaiono le ernie?
Le ernie di solito possono verificarsi nell’area addominale, nell’area dell’ombelico, nell’area inguinale e nell’area muscolare superiore.

D’altra parte, quando siamo incinte, possiamo vedere come sta cambiando il nostro ombelico, e molte volte questo cambiamento è la causa dell’ernia ombelicale.

Principali cause di ernie
Ci sono diverse cause della comparsa dell’ernia, poiché alcune appaiono alla nascita, poiché hanno una parete addominale molto debole, ma ci sono anche altri fattori come; overexertion al momento del movimento di viscere, perché quando abbiamo una lunga costipazione ci sforziamo quando si va al bagno e la conseguenza è l’ernia, spesso abbiamo la tosse, sforzo per urinare, il sollevamento di oggetti pesanti, ingrossamento della prostata, la dialisi peritoneale, la malnutrizione, l’eccessivo consumo di tabacco, tuttavia, quando siamo in stato di gravidanza, alcune donne esperienza del dolore nella parte del bacino, che può essere dovuto ad un’ernia, è più consigliabile quando si sentono questi dolori è quello di andare al vostro medico di fiducia e che viene scartato se è o non è un’ernia.

Quanti tipi di ernie ci sono?
Come accennato in precedenza le ernie sono urti o borse causate da una lesione addominale, ora questi sono identificati, se improvvisamente si è seduti e si sente un nodulo morbido nell’addome o nell’inguine, questo nodulo può apparire quando lo si preme o quando si sdraia, che può diventare doloroso quando si tossisce o si solleva qualcosa di pesante. I tipi di ernie che esistono sono:

Ernia inguinale: di solito si verifica nell’addome inferiore ed è molto doloroso quando si tossisce o si solleva un oggetto pesante.

Ernia femorale: questo tipo di ernia si verifica quando la parete dell’addome, si rompe e provoca l’allontanamento dell’intestino dal loro posto.

Ernia ombelicale: questo perché apre la parete addominale causando un buco nella pancia, davvero quando siamo incinte, perché l’addome deve allungarsi per accogliere il bambino, specialmente durante il secondo e terzo trimestre di gravidanza, ecco perché bisogna stare molto attenti, perché in questa fase si sviluppa sopra il bambino.

Ernia incisionale: l’ernia incisionale, di solito appaiono nelle parti in cui vi è una cicatrice da qualche intervento chirurgico o forte ferita nella parte addominale, e c’è debolezza dei tessuti e dei muscoli dell’addome.

Ernia epigastrica: si verifica perché l’intestino viene spinto verso l’esterno, attraverso i muscoli addominali tra l’ombelico e il torace.

Ernia iatale: si verifica quando lo stomaco si gonfia e sporge dal suo separatore o diaframma e raggiunge il torace.

Qual è il trattamento raccomandato per le ernie?
Dovrebbe essere chiarito, in quanto questo è un blog informativo non abbiamo le facoltà di inviarti medicinali o trattamenti; se ti senti a disagio e non sai come trattarli è meglio consultare il tuo medico; ma possiamo darti alcune linee guida che puoi applicare per migliorare questa condizione.

Prima di tutto ciò che si dovrebbe evitare è il sollevamento di cose pesanti e sovraffaticamento fisico come questo renderà la vostra condizione peggiore.
Dovresti anche fare attenzione quando tossisci o starnuti, prova a farlo delicatamente.

In secondo luogo, è necessario mantenere una dieta ricca di fibre, liquidi ed evitare soprattutto la stitichezza, perché lo sforzo che facciamo quando facciamo le nostre feci può anche peggiorare l’ernia, quindi si consiglia di assumere 2 litri di acqua al giorno.

In terzo luogo, dovresti anche incorporare proteine in questa dieta che aiutano a rafforzare i muscoli e quindi impedire che l’ernia peggiori.

Infine dobbiamo esercitare regolarmente, cercare di controllare il peso evitando che si diventa in sovrappeso, utilizzare i telai in modo che l’ernia è di nuovo al suo posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.